Plastc Free

22 Maggio 2019

Metti insieme PLASTIC FREE, importante iniziativa fortemente voluta dal Parco Nazionale della Sila, quattro sue Guide Ufficiali – Noemi Guzzo, Antonio Guzzo, Giovanni Vizza, capitanati dal presidente dell’Associazione Guide Parco, Ivan Vigna – e i bambini delle classi prime, seconde e terze dell’Istituto Comprensivo di Cotronei e viene fuori una bellissima giornata di educazione ambientale in cui è stato molto facile, grazie alla versatilità dei giovanissimi uditori, non solo presentare il progetto che vuole il mondo libero dalla plastica, ma soprattutto coinvolgerli e sensibilizzarli rispetto alle problematiche ambientali.Le guide, con competenza, passione ed empatia sono entrate in relazione con loro: hanno spiegato che come una bella collana, per essere perfetta nella sua interezza, non può fare a meno nemmeno di uno solo degli anelli che la compone, così la natura ha in sé degli equilibri che noi abbiamo il dovere di rispettare se vogliamo che quella perfezione sia tale. Con queste semplici parole hanno trasmesso loro il concetto di biodiversità ed i bambini, come spugne, hanno capito che all’interno di questa collana il loro ruolo è quello di assumere degli atteggiamenti corretti nei loro piccoli gesti quotidiani. Hanno capito così che cosa sono gli stili di vita! Inoltre, hanno riflettuto sull’importante concetto che se l’ambiente è in salute, anche l’uomo ne trae il più grande vantaggio, dimostrando una sensibilità che era già sensibilizzazione.Sono stati piccoli grandi pensatori, perché nonostante la giovane età, hanno capito che possono fare molto, che devono agire essendo d’esempio e che, per avere un mondo più pulito per sé e per le future generazioni, devono mettersi in gioco, responsabilizzare le loro azioni e prendersi cura del loro territorio e di tutto ciò che esso offre in ogni forma.Alla fine, a simbolo della campagna Plastic Free, il Parco ha donato ad ogni bambino una borraccia in alluminio che deve sostituire le bottigliette di plastica usate per contenere l’acqua da portare a scuola. I bambini, entusiasti del dono, hanno promesso di usarla e custodirla.E noi adulti, insieme a loro, abbiamo vissuto un passaggio fondamentale che ci piace immaginare come cardine e chiosa di questa esperienza: alla base della formazione di una coscienza ambientale ci deve essere il riconoscimento da parte dell’uomo che esso non è al vertice del mondo, esso non è padrone dell’ambiente, quindi non può disporne a suo piacimento e secondo i desideri del momento. L’uomo deve capire che fa parte di un sistema dove non è importante la gerarchia, ma dove le azioni di tutti devono mirare all’equilibrio su cui poggia il sistema stesso e senza il quale il suddetto sistema va in tilt. Perciò il paradigma si capovolge e da uno stretto e gretto individualismo in cui l’ego risuona con note stonate e stridenti si deve passare, in maniera impellente, ad un atteggiamento in cui l’eco(sistema) possa trovare la sua ragion d’essere nell’armonia della combinazione di tutti i suoi elementi.

Scroll to top

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Che cosa sono i cookie? Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che può essere memorizzato sul tuo browser o sul disco fisso del tuo computer quando visiti il nostro sito web. I cookie contengono informazioni sulle tue visite al suddetto sito web. Cookie di terze parti. Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (prima parte), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (terze parti). Esempi notevoli sono la presenza di “embed” video o “social plugin” da servizi di social network. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da terze parti è disciplinata dal regolamento Europeo sulla protezione dei dati, GDPR n. 2016/679. Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi